Testimonianze Reiki

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

TRATTAMENTI REIKI:

Emma  trattamento diretto: Sto vivendo un momento particolare della mia vita, di svolta e di grandi decisioni,ed essere stata trattata da Irene ha portato giovamento al mio cuore, alla mia mente, al mio fisico.Ha contribuito a darmi la tranquillità e l’energia per sostenere la scelta da me fatta. Grazie. Emma.

Michele trattamento diretto: Ho ricevuto il trattamento Reiki da parte di Irene nel magnifico contesto dell’Oasi Galbusera Bianca. Un’oasi di pace immersa nel verde. Già all’inizio del trattamento ho sentito la mente acquietarsi e il corpo rilassarsi, vagavo tra il dormiveglia e la vigile attenzione. Mi sono sentito rigenerato e l’effetto di una mente senza pensieri è durata fino alla sera. Esperienza da consigliare!

Mario trattamenti diretti e a distanza: 

Un paio d’anni fa, in un locale di cibo vegano di milano, mentre leggo di un imminente open day di reiki in un volantino, una ragazza seduta davanti a me mi chiede: “scusa, t’interessa? perché sono io che lo faccio”. è irene. da lì sono nate una bella amicizia e una preziosa collaborazione.
l’open day è un’autentica rivelazione: irene e il suo maestro, giuseppe (dalla folta barba, più musulmana che taoista: – ), mi fanno scoprire la potenza del reiki: provo emozioni fortissime, mi sento attraversato da un’energia incredibile, vedo immagini cosmiche, forse è il famoso viaggio astrale? boh, non so, è difficile descrivere queste cose immateriali, che tuttavia coinvolgono corpo, mente e spirito. uscito, camminando per strada, mi sento una pila carica (nelle settimane precedenti era il contrario, motivo per cui mi ero deciso a provare il reiki), effetto che durerà per giorni.
sono tornato da irene in più occasioni, all’incirca una volta al mese per alcuni mesi, e ogni volta ho tratto beneficio sia dal trattamento reiki in senso stretto, sia dall’umanità dell’operatrice, disposta ad ascoltare senza giudicare, a dare consigli profondi con semplicità, in maniera super empatica!…
irene e il platano sotto a cui fa tai chi tutte le mattine all’alba (la ammiro tantissimo, io a quell’ora sono ancora nel primo sonno : – ), mi hanno anche aiutato a distanza. le ho chiesto, talvolta, il favore d’intervenire per la salute mia, o di mia madre, e lei e il platano l’hanno fatto, senza chiedere nulla in cambio.
irene è un’ottima operatrice olistica e una sensibile scrittrice, attenta ai dettagli. il suo sorriso e allegria sono contagiosi, la sua empatia accogliente e calda. mi onoro della sua amicizia e le sono grato per il bene che mi ha fatto col reiki.
Marta trattamenti diretti e a distanza:
Ecco cosa e’ successo.
Ad agosto mi sono accorta di avere delle cisti durissime e molto dolorose ai seni, così decisi di andare a fare un controllo in ospedale. La dottoressa allarmata voleva aspirarle, ma io non volevo fare nulla di invasivo, così rifiutai.
Andai da un medico che sapevo aveva macchinari all’avanguardia, e così mi feci fare un ‘bio scanner’, un macchinario che registra le cellule danneggiate, interventi passati e alterazioni in generale. Insomma, di certo sapevo che di qualcuno avrei dovuto fidarmi e dopo le dovute ricerche decisi di andare da lui.
Il bio scanner rilevo’ che il miei seni erano pieni di cisti, ma ve ne era una piccolissima sulla parte sinistra che veniva segnalata come pericolosa, così mi disse che sarei dovuta andare a fare una risonanza magnetica con
contrasto. anche in questo caso l ‘esame risultò positivo. I medici volevano fare le solite cose che si fanno in questi casi, ma io avevo deciso.
Sapevo che il mio corpo era già perfetto! decisi così di mangiare sanissimo, di fare massaggi di ottima qualità e di farmi trattare da Irene. non conoscevo molto Irene, ma mi piaceva: riservata e semplice, era quello che volevo. Comincio’ a trattarmi sia di persona che a distanza. io mi sentivo molto protetta e al sicuro. La sua competenza e
la sua  sicurezza mi hanno aiutata moltissimo. Per ogni piccolo o grande problema io rifarei un percorso con Irene,
grazie Cara Irene.
Marta

CORSI REIKI

Esperienza di chi ha ricevuto l’attivazione Reiki I° livello

Letizia: Non è così facile come credevo esprimere a parole quello che ho sentito, che ho provato durante il 1º livello di Reiki, e così sarò breve: gioia, ho provato un’intensa strana quieta gioia, che mi attraversava per tutta la durata del corso e poi un profondo rilassamento dove ho come sognato ad occhi aperti.
E per questo ringrazio la mia Maestra Irene e le compagne di corso perché credo che anche attraverso loro questo sia stato possibile. Nei giorni a seguire mi pareva tutto più luminoso più splendente e mi sentivo come in una bolla dove procedevo lenta, contenta, piena come innamorata. Poi dopo qualche giorno mi sono riemerse alcune vecchie paure e la sorpresa di questo fatto è stato scoprire che in realtà le avevo superate e di ricordare come le avevo trasformate, un po’come se mi stessi osservando da fuori! Ad oggi ho ancora tanto da apprendere dal Reiki, non l’ho ancora applicato agli altri, procedo lenta come una lumaca per gustarmi appieno ogni attimo, ogni dettaglio di questo sorprendente viaggio.
Grazie 💛

Esperienze di chi ha ricevuto l’attivazione di II° livello

Sonia: Reiki è per me uno strumento prezioso di guarigione e ascolto profondo; esso mi dona la possibilità di entrare in contatto con me stessa, con la parte più intima di me, donandomi tanta pace, tanto benessere.
Dopo 10 anni ho sentito la necessità di conseguire il secondo livello Reiki, ho conosciuto Irene per caso ( ma nessuno arriva per caso nella nostra vita, almeno secondo me).
Ho ricevuto da lei un trattamento Reiki e le ho espresso il desiderio di acquisire il secondo livello.
E’ stata un’esperienza di vita unica! Io e lei sole! io e il mio Master! Reiki è con me ogni giorno, mi aiuta a vivere nella Consapevolezza del qui ed ora. Posso in qualsiasi istante richiamarlo a me .
Sono certa che in me sta germogliando qualcosa di straordinario, del quale io stessa non conosco ancora le potenzialità e del quale io stessa non sono ancora del tutto consapevole : sono qui per acquisirle poco alla volta, e ogni giorno della mia Vita sarà un passo in più.
Reiki mi dona la possibilità di aiutarmi e di aiutare gli altri a stare “meglio”. Esso è una Forza immensa.
Reiki è per me sinonimo di Amore Puro Incondizionato, prima di tutto verso me stessa e poi verso gli altri.
E’ un grande Dono per cui voglio ringraziare di Cuore il mio Master, Irene, che so essere sempre con me!!!

MEDITAZIONI REIKI:

Anna: Incontrarti e far meditazione con te é stato come scoprire un ruscello di montagna di rara bellezza e purezza. Puro é tutto quello che proponi. Fluido, dinamico come l’acqua e come quest’ultima culli ed avvolgi.
Grazie.

REIKI IN GRAVIDANZA:  

Valeria Trattamenti a distanza:

E’ passato un pò di tempo ma faccio lo sforzo di ricordare… ripensandoci la fatica e il dolore sono così lontani … e sfocati.
Sicuramente il Reiki ha avuto la funzione di calmare la mia ansia legata ad un fastidio fisico in un momento in cui tutto è amplificato e in cui la paura spesso la fa da padrona, almeno nel mio caso.
Ricordo il calore che mi arrivava,  la sicurezza che per un attimo qualcuno, in qualsiasi momento della giornata, potesse sollevarmi da un disagio fisico,  mi faceva sentire sicura e sollevata appunto.
Secondo me Vittoria si addormentava quando mi facevi Reiki e migliorava la sua posizione all’interno della mia pancia, alleviando il dolore alla schiena.
Sulla nausea, la leniva leggermente… ma quella era davvero forte. Mi è servito di più sulla parte dei dolori di schiena.
FORMAZIONE CONDIVISA:
Anonima: L’incontro con Irene è stato frutto di una serie di sincronicità. Ricordo ancora la sua voce al telefono: l’ho chiamata per avere informazioni su come si fosse trovata con Giuseppe Perteghella, il Master Reiki che poi sarebbe diventato anche il mio maestro nel mio stesso percorso verso la maestria. Complicato, vero? Sentire la sua voce e i suoi racconti è stato in qualche modo decisivo nella scelta di chi mi avrebbe guidata in questo viaggio di formazione e crescita spirituale, e le sono per questo profondamente grata. Quando ho incontrato per la prima volta il mio maestro, lei era presente, tutta vestita di bianco. Mi aveva stranito questa cosa: mi sembrava troppo…affettata. Però poi, nel corso dell’incontro, ho avuto modo di capire che avevo tirato conclusioni troppo affrettate. Irene era lì, con la sua capacità di esserci senza invadere. Silenziosa, quasi timida, ma presente nella sua bellezza sorridente. E ora che ci penso…anche nell’incontro più recente, solo qualche settimana fa, quello che ha segnato la tappa definitiva del mio essere Master…Irene era lì. Caso? Non penso. Sincronicità? Penso proprio di sì. Grazie Irene!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.