Capesante su letto di carote e piedistallo di zucchina


Tempo occorrente: 30 minuti
Ingredienti per 4 persone:
4 carote
1 cipolla di Tropea
1 zucchina
4 capesante
1 presa di curry
1 presa di timo
1 presa di origano
4 rametti di timo fresco
sale fino marino integrale
4 cucchiai d’olio extra vergine d’oliva
20 gr di mandorle sfilettate

Mondare, lavare e affettare carote e cipolle. Metterle in una pentola, coprirle d’acqua a filo e far cuocere 20 minuti.
Intanto in una pentola anti-aderente ben calda passare le mandorle sfilettate per 2 minuti fino a raggiungere un colore dorato. Tenere da parte.

Mondare, lavare e affettare la zucchina ricavando 4 dischi di 1,5 cm di spessore.
Asciugare i dischi di zucchina, in una padella far riscaldare 1 cucchiaio d’olio e far rosolare da entrambe i lati per 2 minuti per parte. Toglierle dal fuoco, lasciarle scolare su carta assorbente e spolverizzarle su entrambi i lati con timo, origano e sale fino.

Sempre in una pentola con un cucchiaio d’olio caldo far rosolare 1 minuto per parte le capesante e tenerle da parte.
Frullare le carote con curry e 2 cucchiai d’olio extra vergine d’oliva. Aggiustare di sale.
Comporre il piatto con un mestolo di crema di carote su cui spolverizzare le mandorle.
Disporre i dischi di zucchine, e su questi sovrapporre le capesante. Decorare con timo fresco.

Ohibò! Ma la zucchina proviene dall’orto del Farmacista Goloso, a km 0. Anzi di più: in linea con Sapor Bio.

2 commenti alla news “Capesante su letto di carote e piedistallo di zucchina

  • 13 giugno 2010 at 21:45
    Permalink

    molto ben impiattata complimenti

    Reply
  • 14 giugno 2010 at 12:19
    Permalink

    è una fine gloriosa per la zucchina a km zero… (quasi, forse km 10, vi stavamo imbrogliando!): incoronata da una capa… santa!

    Bio, è bio, e forse anche un po’ dinamica 😉 Tra stallatico di cavallo e decotti di ortica è un po’ cresciutella, ma si sa, le cuochette senza-senza conoscono l’arte di utilizzare gli avanzi 😉 e… fanno miracoli!
    A naso… questa se la mangia pure la gatta Filippa 🙂

    Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *