Carnaroli al radicchio


Tiziana Colombo è la blogger di nonnapaperina: si è scoperta intollerante, si è curata, ha cercato di cucinare in modo da guardare il bicchiere mezzo pieno e ha condiviso con un libro questo percorso.
La sua immediatezza, onestà, chiarezza e generosità si leggono tra le righe di Nichel. L’Intolleranza? la cuciniamo! Silvana Editoriale con le sue belle foto di ricette che dicono “mangiami” a tutti, intolleranti e non.
La potete incontrare a Nutrisan 2013 Bolzano, 22-24 novembre 2013 al fianco dello Chef stellato David Galantini, tra i prodotti utilizzati il Carnaroli Riserva San Massimo. A questo appuntamento di Tiziana dedichiamo questo piatto. Ma prima diamo un’occhiata agli ingredienti attraverso Dieta e salute con gli alimenti vegetali, Tecniche Nuove 2012.

Riso: appartiene alla famiglia delle graminacee, non contiene glutine e nella sua forma integrale contiene fosforo, magnesio e potassio.

Radicchio: appartiene alla famiglia delle composite, sono ricche di minerali di fibra di vitamine.

Finocchio: appartiene alla famiglia delle ombrellifere contiene vitamina E, ha un alto rapporto sodio/potassio grazie a cui aromatizza ogni preparazione in cui rientra.

Riso radicchio
Tempo occorrente: 40 minuti
Ingredienti per 4 persone:

350 gr di carnaroli Riserva San Massimo
250 gr di radicchio
150 gr di finocchio (1 finocchio)
1 pezzetto di zenzero
2 spicchi d’aglio
timo
rosmarino
salvia
sale fino marino integrale
4 cucchiai d’olio extra-vergine d’oliva

Mondare e lavare le verdure. Preparate un brodo di verdura con 1 finocchio, 1 pezzetto di zenzero, 1 spicchio d’aglio, timo, rosmarino e una foglia di salvia. Far cuocere 20 minuti. Far soffriggere il riso in una padella con due cucchiai d’olio e uno spicchio d’aglio. Aggiungere il brodo a poco a poco. Far cuocere 15 minuti intanto affettare sottilmente il radicchio. Trascorsi i 15 minuti aggiungere il radicchio affettato, 2 cucchiai d’olio mescolare bene e lasciare mantecare. Servire decorando con timo, rosmarino e salvia.

A noi in autunno il riso ci piace. Si era forse capito…
______________________________________________________________________________________________
English Version

Tiziana Colombo is the blogger of nonnapaperina: she discovered to suffer from food allergy, Nichel. She changed habits and she tried to cook in order to look at the glass half full and shared this path in a book.
Her honesty, clarity and generosity shine as you read between the lines of Nickel. L’intolleranza? la cuciniamo! Silvana Editoriale with beautiful photos of recipes that say “eat me ” to everybody .
In Bolzano 22-24 November at Nutrisan 2013 you can meet Tiziana, she will cook with the Michelin Star Chef David Galantini, among the products they will be preparing also Carnaroli Riserva San Massimo. To this Tiziana event is dedicated this dish. But first let’s look at the ingredients through Dieta e Salute con gli alimenti vegetali, Tecniche Nuove 2012.

Rice: it belongs to the grass family, it does not contain gluten and in its integral form contains phosphorus, magnesium and potassium.

Radish: it belongs to the family of composite , are rich in minerals, fiber vitamins.

Fennel: it belongs to the family of Umbelliferae contains vitamin E, has a high sodium / potassium ratio by which every preparation which includes spices .

Time required: 40 minutes
Ingredients for 4 people:

350 gr Carnaroli Riserva San Massimo
250 gr of radish
150 gr of fennel (1 fennel)
1 small piece of ginger
2 cloves of garlic
thyme
rosemary
sage
Unrefined sea salt
4 tablespoons extra-virgin olive oil

Clean and wash the vegetables. Prepare a vegetable broth with 1 fennel bulb, 1 small piece of ginger, 1 clove of garlic, thyme, rosemary and sage leaf. Cook 20 minutes. Fry the rice in a pan with two tablespoons of olive oil and a clove of garlic. Add the broth little by little . Bake 15 minutes meanwhile thinly slice the radish. After 15 minutes, add the radish sliced, 2 tablespoons of olive oil mix well and let thicken. Serve garnished with thyme, rosemary and sage.

In Fall and Winter we do really like rice. Maybe you have already guessed….

2 commenti alla news “Carnaroli al radicchio

  • 16 novembre 2013 at 21:56
    Permalink

    Grazie Irene, ma io credo che siamo pronte per fare uno show cooking insieme….

    Reply
  • 17 novembre 2013 at 18:07
    Permalink

    Quando vuoi….Un abbraccio. ib

    Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *