Pasta di grano saraceno, zucchine e il loro pesto

A pochi metri dal confine italiano ma già in Svizzera, si distendono prati verdi e torrenti trasparenti, sul sentiero dell’acqua ripensata.
Il profumo d’erba, le strade sterrate all’ombra, il silenzio, conciliano le passeggiate di mezza estate.

E a tutte queste sfumature di verde dedico questo piatto di pasta tono su tono, ma prima di vedere la ricetta, diamo un’occhiata agli ingredienti attraverso le pagine di Dieta e salute con gli alimenti vegetali, Tecniche Nuove 2012.
Zucchina:appartiene alla famiglia delle cucurbitacee, sono ricche di fibre e di potassio, fosforo, calcio, e acqua. A causa dell’alto contenuto d’acqua e del loro scarso apporto energetico, le zucchine possono considerarsi un ortaggio reidratante, rinfrescante e diuretico.

Grano saraceno: appartiene alla famiglia delle poligonacee. E’ un’erba non un cereale anche se la sua composizione è molto simile ai cereali ma più ricco dell’aminoacido lisina. E’ riscaldante.

Fagiolini:appartengono alla famiglia delle leguminose, sono una fonte importante di proteine e fibre. Nei fili dei fagiolini e’ stata riscontrata un’alta concentrazione di inositolo, un alcol che ha azione detossinante, regolatrice del metabolismo e del colesterolo.


Tempo occorrente: 30 minuti
Ingredienti per 4 persone

350 gr di pasta di grano saraceno
200 gr di zucchine (2 medio piccole)
100 gr di fagiolini
30 gr di pinoli
16 foglie di basilico
4 cucchiai di olio extra-vergine d’oliva
sale fino marino integrale
1 spicchio d’aglio

Lavare, mondare le zucchine e i cornetti. Tagliare i cornetti a losanghe e 1 una zucchina a cubetti. Tenere da parte. In un mixer mettere i pinoli, l’aglio sbucciato, l’olio, il sale e le foglie di basilico lavate.
In acqua bollente cuocere 1 zucchina per 15 minuti, scolarla con una schiumarola, raffreddarla sotto l’acqua corrente e aggiungerla al mixer con gli ingredienti per il pesto.
Nell’acqua bollente gettare i fagiolini, dopo un minuto la pasta e le zucchine. cuocere 7 minuti.
Intanto fare il pesto di basilico e zucchine riducendoli a crema nel mixer.
Una volta terminata la cottura della pasta, scolarla bene, raffreddarla sotto l’acqua corrente, scolarla ancora e poi condirla in una pirofila con il pesto.

Verde nei prati, verde nel piatto!
_______________________________________________________
English Version:
A few kilometers from the Italian border, but already in Switzerland, you can relax in green fields following clear streams, along with the water path reloaded.
The smell of grass, the trekking in the shadow, silence invite to midsummer walks.

And to all these shades of green is dedicate this plate of pasta, but before you see the recipe, let’s look at the ingredients through the pages of Dieta e Salute con gli alimenti vegetali, Technique Nuove 2012.
Courgette: it belongs to the Cucurbitaceae family, rich in fiber and potassium, phosphorus, calcium, and water. Due to the high water content and their low energy intake, zucchini can be considered a vegetable moisturizing, refreshing and diuretic.

Buckwheat: belongs to the family Polygonaceae. It is not a cereal grass although its composition is very similar to cereals but richer amino acid lysine. And has heating propreties.

Green beans: they belong to the legume family, give protein and fiber. In the threads of green beans and was found a high concentration of inositol, which has an alcohol detox program, regulating metabolism and cholesterol.

Time required: 30 minutes
Ingredients for 4 people

350 gr of buckwheat noodles
200 gr of zucchini (2 medium-small)
100 gr of green beans
30 gr of pine nuts
16 basil leaves
4 tablespoons extra-virgin olive oil
Unrefined sea salt
1 clove of garlic

Wash and cleanse the zucchini and the croissants. Cut the croissants into strips 1 and a zucchini into cubes. Keep aside. In a blender put the pine nuts, peeled garlic, olive oil, salt and basil leaves washed.
1 zucchini cook in boiling water for 15 minutes, drain with a slotted spoon, cool it under running water and add it to the mixer with the ingredients for pesto.
Throw the beans in boiling water, after a minute the pasta and zucchini. cook 7 minutes.
Meanwhile, make the pesto of basil and zucchini reducing them to cream in a blender.
Once you have finished cooking the pasta, drain well, cool it under running water, drain again and then dress it in a baking dish with the pesto.

Green in the fields, green in the dish!

5 commenti alla news “Pasta di grano saraceno, zucchine e il loro pesto

  • 20 agosto 2013 at 16:58
    Permalink

    DICE CHE:

    per un momento ho pensato che potessi essere dalle mie parti, ma nonostante la manciata di chilometri qui tra italia e svizzera c’è di mezzo una catena di montagne ‘sbarluscenti’ di ghiaccio 😉

    Mi hai fatto venire voglia di pasta, non che ne sia orfano, ma di mangiare i temibili – terribili “spaghetti bolognaise” invenzione ultramontana (come si diceva un paio di secoli fa), non ne ho la minima intenzione!
    Canederlo forever, piuttosto.

    Saluti bruno – alpini.

    Reply
  • 21 agosto 2013 at 6:28
    Permalink

    Buongiorno! Scopro con piacere qsto blog e le sue deliziose ricette con grande piacere! Non piu’ tardi di domani preparerò la pasta con il pesto di zucchine che mi tenta tanto! 😉
    buona giornata
    Marinella

    Reply
  • 21 agosto 2013 at 15:51
    Permalink

    @farmacistagoloso: provala questa pasta, fatta da te. Ti stupirà.

    @Marinella: Benvenuta! Fammi sapere come va!!!

    Reply
  • 28 agosto 2013 at 8:45
    Permalink

    Grazie per il cortese benvenuto! 😉
    Cucinato pasta col pesto di zucchine…buoniiissima! Il mio piccolo di 4 anni ha gustato tutto con nostro grande piacere, grazie!

    Reply
  • 29 agosto 2013 at 19:12
    Permalink

    @Marinella: Ma Grazie di aver provato il piatto e soprattutto di aver portato l’approvazione di tuo figlio 4enne!!!! Non ho figli ma son felicissima quando i bambini apprezzano i piatti con le verdure. A presto e fammi sapere quando e se sperimenti ricette da cucinasenzasenza: son soddisfazioni grandi sai!
    Un saluto a tutti dai 4 anni in su!
    ib

    Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *