Farinfrittata agli spinaci

Ne ha parlato Marco Bianchi in una sua cliccatissima ricetta.
Ne ha proposta la sua versione Cristiano Bonolo su Vegolosi. Il ritratto di Cristiano è di Carolina Mozzato.
Ecco anche la versione senza senza della frittata a base di farina di ceci parecchio simile alla farinata.
Ma prima di gettarci nella ricetta diamo un’occhiata agli ingredienti attraverso Dieta e Salute con gli alimenti vegetali.

Ceci: appartengono alla famiglia delle leguminose, hanno un alto contenuto di proteine e amidi. Sono energetici e secondo alcuni autori diuretici. Contengono saponine che si legano al colesterolo LDL, favorendone l’eliminazione.

Spinaci: appartengono alla famiglia delle Chenopodiacee. In Europa la sua coltivazione si è diffusa a partire dal 1700. Contengono proteine, vitamine dei gruppi C, A, B,e K. Hanno proprietà rimineralizzanti.

Noci: appartiene alla famiglia delle Juglandacee, contiene il 60% di lipidi, il che la rende molto energetica. La noce è ugualmente ricca di provit. A e sali minerali tra cui rame e zinco. Ha proprietà protettive, antiossidanti.

Cipollotto: appartiene alla famiglia delle lialacee ricchissimo di acqua, potassio, zolfo, viamina A, E, C e acido malico ha un potere antimicrobico, antisettico e cardiotonico e diuretico.

Limone: appartiene alla famiglia delle rutacee ricchissimo di vitamina C che favorisce l’assorbimento del ferro, ed è un tonico generale per il corpo, più simile ad una medicina che ad un alimento.

Tempo occorrente: 12 ore di riposo, 20 minuti di esecuzione
Ingredienti per 4 persone
80 gr di farina di ceci
250 gr di acqua
150 gr di spinaci
verde del cipollotto
4 cucchiai d’olio
maggiorana
8 gherigli di noci.
buccia di limone
timo

Mescolare con una frusta la farina di ceci, l’acqua e 2 cucchiai d’olio d’oliva. Lasciare in frigo coperto per 12 ore.
Mondare e lavare gli spinaci 5 volte. Asciugarli. Lavare e affettare sottilmente il verde del porro.
In una padella con un cucchiaio d’olio far appassire il cipollotto e poi aggiungere gli spinaci finche diventano morbidi. Aggiungere un cucchiaio d’olio far soffriggere, unire la massa di farina di ceci e lasciare cuocere a fuoco basso per 10-12 minuti.

Decorare con timo, maggiorana, gherigli di noci sminuzzati, timo e buccia di limone.

Va bene il senza senza ma la frittata è un genere di prima necessità: bisogna applicarsi per ricrearla vegan ma si può!
________________________________________________________
English Version:
Maco Bianchi spoke about it in his super-clicked recipe.
Christian Bonolo, blogger of il cucinotto and chef of Vegolosi proposed his version. His portrait photo is by Carolina Mozzato.

Here’s we are with the senza senza option of omelet made with chickpea flour.
But before you dive into the recipe let’s look at the ingredients through Dieta e Salute con gli alimenti vegetali.

Chickpea: belong to the legume family, have a high content of protein and starch. They are energetic and according to some authors diuretics. Contain saponins which bind to LDL cholesterol, helping to eliminate it.

Spinach: belongs to the family Chenopodiaceae. In Europe, its cultivation has spread since 1700. Contain proteins, vitamins of the groups C, A, B, and K. They re-mineralizing.

Nuts: belong to the family of Juglandacee, contains 60% of lipids, which makes it very energetic. The walnut is equally rich in provit. A and mineral salts including copper and zinc. Has protective properties, antioxidants.

Onion: it belongs to the family of lialacee full of water, potassium, sulfur, viamina A, E, C and malic acid has a power antimicrobial, antiseptic and diuretic and cardiotonic.

Lemon: It belongs to the family Rutaceae rich in vitamin C which helps the absorption of iron, and is a general tonic for the body, more like a drug than a food.

Time needed: 12 hours of rest, 20 minutes of running
Ingredients for 4 people
80 gr of chickpea flour
250 gr of water
150 gr of spinach
green onion
4 tablespoons of olive oil
marjoram
8 walnuts.
lemon peel
thyme

Stir with a whisk the chickpea flour, water and 2 tablespoons of olive oil. Leave covered in the fridge for 12 hours.
Clean and wash the spinach 5 times. Dry them. Wash and thinly slice the green of the leek.
In a pan with a tablespoon of olive oil to soften the onion and then add the spinach until they become soft. Add a tablespoon of oil, fry, add the mass of chickpea flour and cook over low heat for 10-12 minutes.

Garnish with thyme, marjoram, chopped walnuts, thyme and lemon peel.

We go for without the without but omlet is a sort of first aid comfort food: you have to apply for a vegan one but it is possible!

2 commenti alla news “Farinfrittata agli spinaci

  • 27 maggio 2013 at 10:13
    Permalink

    che dire… alla figlia è piaciuta per un po’ e ora non vuole più saperne, solo che non possiamo quella tradizionale con uova, quindi… aspetteremo tempi migliori, ma questa chissà potrebbe forse risvegliare il suo interesse;)

    Reply
  • 27 maggio 2013 at 16:07
    Permalink

    un classico vegan che mi piace molto, io vivrei di farinata e farifrittata… hai visto che t’ho copiato la ricetta di quinoa e lenticchie rosse? buonissime col limone! 🙂

    Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *