Quinoa ai profumi mediterranei

Chiaccherando con Artemisia sono venute fuori alcune perplessità sulla quinoa. La conoscete Artemisia? Elisabetta Ferrari è conosciuta in rete come Artemisia. Social media strategist, community manager e web writer freelance, si occupa prevalentemente di moda e cibo. Nel tempo libero, per coerenza, ama mangiare bene, vestirsi rétro e scrivere di entrambe le cose. Non ama scegliere tra una cena e un abitino: di qui la sua passione per lo sport in tutte le salse.

Ha iniziato a cucinare la quinoa ma in qualche modo non le ha dato grande soddisfazione.
A lei dedico questa ricetta agile agile, sperando possa farla continuare nei suoi quinoa-tentativi.

Ma prima di buttarci nella ricetta diamo un’occhiata agli ingredienti tra le pagine di Dieta e Salute con gli alimenti vegetali:

Quinoa appartiene alla famiglia delle Chenopodiacee, ricca di lisina,calcio,fibra e grassi è utile negli stati di deboezza e per riprendersi nelle convalescenza.
Olive: appartiene alla famiglia delle oleacee, ricche di lipidi e di vitamine liposolibuili (A ed E) che svolge azione ipotensiva e vasodilatatrice a livello delle arterie e delle coronarie, riduce i radicali liberi.
Arancia: appartiene alla famiglia delle Rutacee è composto per 87% d’acqua ma è una fonte ricchissima di vitami C. Un’arancia fornisce la vitamina necessaria per un giorno!!!
Finocchio: appartiene alla famiglia delle Ombrellifere, apporta fibre e grazie all’olio essenziale di anetolo rende facilmente digeribili cibi, ha un alto contenuto di vitamina E e potassio

Tempo occorrente 60 minuti
Ingredienti per 4 persone

250 gr di quinoa
40 pistacchi
40 olive nere denociollate
40 capperi sotto sale
200 gr di finocchio
50 gr di scalogno
1 arancia
1 carota
1 spicchio d’aglio
100 gr di sedano rapa
1 chiodo di garofano
2 cucchiai d’olio extra-vergine d’oliva

Mondare, lavare e pelare tutte le verdure. Preparare un brodo con abbondante acqua la carota, il sedano rapa, lo spicchio d’aglio steccato di chiodo di garofano. Far cuocere 40 minuti.

Intanto tagliare sottilmente lo scalogno, il finocchio, le olive a rondelle, i capperi a meta’. Tritare i pistacchi, tagliare a listarelle la buccia dell’arancia. Far soffriggere in padella con l’olio il finocchio e lo scalogno, spegnere e tenere in caldo.

In una pentola a fondo spesso mettere la quinoa e il doppio del suo volume di brodo vegetale. Far cuocere a fuoco lento per 18 minuti, coperto con un coperchio. Una volta assorbita tutta l’acqua saltare due minuti la quinoa con il soffritto di finocchio e scalogno, unire le olive, i capperi, i pistacchi e la buccia d’arancia. Decorare con il verde del finocchio.

Evvai di quinoa, Artemisia!

___________________________________________________________________________________________________
English Version

Chatting with Artemisia about quinoa, she was a bit puzzled. Do you know Artemisia ? Elisabetta Ferrari is known as network Artemisia . Social media strategist, community manager and freelance web writer, is mainly engaged in fashion and food. In her spare time, for consistency, she likes to eat well, dress retro and write about both. She does not like to choose between dinner and a dress, hence her passion for sport in any dressing!

She started cooking quinoa but somehow she felt some doubt: cooking time, taste, texture…almost everything.
To her I dedicate this recipe easy, hoping she will keep on her quinoa-workshop.

But before you throw in the recipe let’s look at the ingredients in the pages of Diet and health with plant food :

Quinoa belongs to the family Chenopodiaceae, rich in lysine, calcium, fiber and fat is useful in the states of deboezza and recover in the recovery.
Olive: belongs to the family of oilseeds, fats and rich in vitamins (A and E), which carries vasodilator and hypotensive action at the level of the coronary arteries and reduces free radicals.
Orange : it belongs to the Rutaceae family is made up of 87% water, but it is a rich source of vitamin C. An orange provides the necessary vitamin for a day!
Fennel: belongs to the Umbelliferae family, provides fiber and essential oil with anethole: it makes food easy digestible, it has a high content of vitamin E and potassium

Time needed 60 minutes
Ingredients for 4 people

250 grs of quinoa
40 pistachios
40 black olives denociollate
40 salted capers
200 grams of fennel
50 g shallots
1 orange
1 carrot
1 clove of garlic
100 gr of celery
1 clove
2 tablespoons extra-virgin olive oil

Clean, wash and peel all the vegetables. Prepare a broth with water, carrot, celery, garlic clove clove fence. Cook 40 minutes.

Meanwhile cut shallots, fennel, olives into tiny slices, capers in two middle each. Chop the pistachios, cut into strips orange peel. Fry in a pan with the oil fennel and shallots, turn off and keep warm.

In a thick-bottomed pan put the quinoa and twice its volume of vegetal broth. Cook over low heat for 18 minutes, covered with a lid. Once absorbed all the water jump two minutes quinoa with sautéed fennel and shallots, add the olives, capers, pistachios and orange peel. Garnish with the green of fennel.

Go Artemisia, go with quinoa!

Un commento alla news “Quinoa ai profumi mediterranei

  • 20 gennaio 2013 at 18:14
    Permalink

    Evviva! Grazie, compagna di pranzo preferita: non vedo l’ora di provare!! <3

    Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *