Crema di lenticchie e amaranto

Questo piatto si basa su un non-cereale che ha il nome di un colore: l’amaranto.
Si presenta come un canederlo, ma nella sostanza si rivela un piatto unico e inconsueto. Lo dedico al film Cloud Atlas che conduce alla scoperta di una serie di personaggi nelle loro reincarnazioni dal 1800 al 2300 d.c, attraverso un mix di generi di film: un pò Via col vento, un pò L’erba di Grace, un pò Orlando, un pò I tre giorni del Condor, un pò Matrix.
In realtà il messaggio è semplice: dal grembo alla tomba siamo tutti collegati, le nostre azioni gentili o criminali determinano la nostra vita futura. Anche se identificare questi legami che ci uniscono richiede la stessa intuizione che serve per stilare l’Atlante delle nuvole.

Ma prima di vedere lo svolgimento della ricetta, come al solito diamo uno sguardo agli ingredienti attraverso Dieta e Salute con gli alimenti vegetali, edizioni Tecniche Nuove.
Amaranto:appartiene alla famiglia delle amarantacee, un ortaggio simile agli spinaci, originario dell’america latina. Già gli Incas lo coltivavano nel 1000 a.C. Contiene ancor più lisina della quinoa: 970 mg per 100 gr di prodotto. Può essere utilizzato come complemento proteico dei cereali.
Lenticchie: legume antichissimo, di origine preistorica già presente in Egitto 4400 anni prima di Cristo. E’ molto digeribile e contiene proteine vegetali in quantità di 25 gr su 100 di prodotto. E’ considerata antianemica, tonificante dei muscoli.

Carota: appartiene alla famiglia delle ombrellifere ha un elevatissimo contenuto di vitamina A, contiene inoltre sodio, potassio, ferro, calcio, e fosforo. Grazie a questa composizione funziona per mineralizzare sia nella formazione del sangue che nella fluidificazione biliare.

Cipolla: ricchissima di acqua, potassio, zolfo, viamina A, E, C e acido malico ha un potere antimicrobico, antisettico e cardiotonico e diuretico.

Mandorla: appartiene alla famiglia delle rosacee, contiene molti lipidi di cui un’alta percentuale di grassi insaturi, proteine, vitamine del gruppo B, ferro, magnesio, calcio e fosforo, zinco, fluoro e iodio.


Tempo occorrente: 40 minuti
Ingredienti per 4 persone:
150 gr di lenticchie
300 gr di amaranto
450 gr di carote
3 spicchi d’aglio
3 chiodi di garofano
1 rametto di salvia
1 rametto di rosmarino
1 presa di curry
1 presa di curcuma
1 cipolla rossa
80 gr di mandorle
qualche foglia di prezzemolo.
il succo di un limone
4 cucchiai d’olio extra vergine d’oliva
Insalata

Sbucciare, lavare e grattuggiare le carote. Sbucciare gli spicchi d’aglio e steccharli con il chiodo di garofano. In tre diverse padelle far cuocere separatamente per 20 minuti: in una padella le lenticchie con il rametto di rosmarino, 1 cucchiaio d’olio, uno spicchio d’aglio e 3 volte il loro volume d’acqua. L’amaranto con un cucchiaio d’olio, uno spicchio d’aglio, e il doppio del suo volume d’acqua. In una seconda padella le carote grattuggiate con il rametto di salvia, un cucchiao d’olio e uno spicchio d’aglio. A fine cottura e a fuoco spento unire il succo di limone e la presa di curuma nelle carote, la presa di curry nelle lenticchie. Frullare lenticchie e carote insieme poi unire alla crema l’amaranto. Amalgamare bene. Tritare le mandorle grossolanamente, sbucciare la cipolla e tritarla grossolanamente. Fare un soffritto con la cipolla e le mandorle, cuocere 2 minuti. Comporre su ogni piatto un lettino di insalata, due palline di crema di lenticchie e amaranto, cospargere di soffritto alla mandorla e decorare con prezzemolo.

Evvai con l’amaranto!

___________________________________________________________________________________________________
English Version
This dish is based on a non-cereal that has the name of a color: amaranth.
It looks like a “canedarlo”, but eventually it proves to be a full dimension and unusual recipe. I dedicate it to the film Cloud Atlas, which leads to the discovery of a series of characters in their incarnations from 1800 to 2300 AD, through a mix of movie genres: a little Gone with the Wind, a bit Saving Grace, a little Orlando, a little Three days of the Condor, a little Matrix.
In fact, the message is quite simple: from the womb to the tomb we are all connected, our kind or criminal actions state our future life. However identify these links requires the same intuition that is needed to fill the atlas of clouds.

Let us for a moment peering ingredients through Dieta e salute con gli alimenti vegetali, Tecniche Nuove:

Amaranth belongs to the Amaranthaceae family, a vegetable similar to spinach, native of Latin America. Even the Incas cultivated it in 1000 BC. It contains more lysine than quinoa: 970 mg per 100 grams of product. It can be used as a complement protein to complete cereals.

Lentils: ancient legume, of prehistoric origin already present in Egypt 4400 years before Christ. It is very digestible and contains vegetable protein in an amount of 25 g of product in 100. It is considered anti-anemic, tonic for the muscles.

Carrot: belongs to the family Umbelliferae has a high content of vitamin A, also contains sodium, potassium, iron, calcium, and phosphorus. Thanks to this composition works for mineralizing both in the formation of the blood which in biliary fonction.

Onion: full of water, potassium, sulfur, viamina A, E, C and malic acid has a power antimicrobial, antiseptic and diuretic and cardiotonic.

Almond: belongs to the rose family, contains many lipids in a high percentage of unsaturated fatty acids, protein, B vitamins, iron, magnesium, calcium and phosphorus, zinc, fluorine and iodine.

Time required: 40 minutes
Ingredients for 4 people:
150 gr of lentils
300 gr of amaranth
450 gr of carrots
3 cloves of garlic
3 cloves
1 sprig of sage
1 sprig of rosemary
1 pinch of curry
1 pinch of turmeric
1 red onion
80 gr of almonds
a few sprigs of parsley.
the juice of one lemon
4 tablespoons of extra virgin olive oil
salad

Peel, wash and grate the carrots. Peel the garlic cloves and put a clove in each of them. In three different pans cook separately for 20 minutes the lentils with the rosemary, 1 tablespoon of olive oil, a clove of garlic and 3 times their volume of water. In another pan amaranth with a tablespoon of olive oil, a clove of garlic, and twice its volume of water. In the third pan put the carrots with a tablespoon of olive oil and a clove of garlic and the spring of sage. At the end of the cooking process swithc the fire off and then add the lemon juice and pinch of curuma in the carrots, the pinch of curry in the lentils. Blend lentils and carrots together, then add the cream amaranth. Mix well. Coarsely chop the almonds, peel the onion and chop coarsely. Fry the onion and almonds, cook 2 minutes. Dial on each plate a bed of salad, two scoops of creamy lentils and amaranth, sprinkle with almonds and garnish with parsley.

W l’amaranto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.