insalata tirolese ai due cappucci

Tra le mie insegnanti di danza un posto particolare merita Maria de Guz, che all’Omino Danzante, tiene il corso di sbarra a terra. Come accennavo già, si tratta di una sorta di stretching utile a chi fa danza perchè lavora sull’allungamento di tutti gli insospettabili muscoli che vengono coinvolti ballando. Siccome si svolge a terra si evita di caricare la schiena e le giunture, consentendo di aumentare la libertà di movimento, senza sforzare l’apparato osseo.
Maria utilizza musiche molto rilassanti per le sue lezioni come love theme di Blade Runner. Con la sua voce motivata e suadente guida verso posizioni che voi umani…. Certo pochi, e non io tra questi, arrivano alle sue posizioni con le gambe a 180° e schiena appoggiata sul pavimento, però si tende e seguendo quella direzione ci si allunga ogni volta un pò di più.

Per la sua origine austriaca, le dedichiamo questa insalata agro dolce.
Ma prima diamo un’occhiata agli ingredienti attraverso Dieta e Salute con gli alimenti vegetali, edizioni Tecniche Nuove.

Cavolo Cappuccio
Appartiene alla famiglia delle crucifere, sono ricche in vitamine, minerali, fibre, proteine e zuccheri, a fronte di pochi lipidi. E’ un alimento-farmaco con proprietà riscaldanti, toniche, vitalizzanti, antiacide e costruttive.
Nocciola
il seme del nocciolo è ricco di grassi insaturi e povero di grassi saturi, è un alimento ideale durante la stagione fredda: facilmente digeribile, energetico e riscaldante.
Limone
appartiene alla famiglia delle rutacee ricchissimo di vitamina C che favorisce l’assorbimento del ferro, ed è un tonico generale per il corpo, più simile ad una medicina che ad un alimento.

Tempo occorrete: 15 minuti
Ingredienti per 4 persone:

1 mela golden da 200 gr
100 gr di cavolo cappuccio bianco
100 gr di cavolo cappuccio rosso
40 gr di zenzero
30 gr di cipolla rossa
20 gr di nocciole
il succo di un limone
4 cucchiai di olio extra-vergine di oliva
sale alle erbe
semi di crescione

Affettare sottilmente la cipolla rossa, tritare grossolanamente le nocciole. Unire entrambe in una ciotolina.
Spremere il limone. Pelare e grattugiare grossolanamente sia lo zenzero fresco che la mela, unirli in una ciotola e irrorare con metà del succo di limone.
Fare un’emulsione con il restante succo, il sale alle erbe e l’olio extra-vergine d’oliva.
Separatamente affettare sottilmente sia il cavolo bianco che il cavolo rosso, lavarli scolarli e asciugarli, unirli in una zuppiera, aggiungere sia la cipolla con le nocciole che la mela con lo zenzero, condire con l’emulsione e mescolare con le mani. Servire sui piatti decorando con i semi di crescione

Speziata, piccante e anche un pò rosa tutù.

_____________________________________________________________________________________

English Version
One of my dance teachers deserves a special place: Maria de Guz, who at Omino Danzante, she teaches floor barre classes. As I have already mentioned , it is a sort of stretching useful to those who dance because it works to smooth all the unsuspected muscles that are involved in dancing. Since it takes place on the ground, this kind of exercise prevents loading the back and joints, helping to increase freedom of movement without straining the bone system.
Maria uses music very relaxing for her lessons, such as love theme from Blade Runner . With her sweet and persuasive voice guides to positions you people wouldn’t belive…. Certainly few, and I am certainly not among them, they arrive at their positions with legs at 180° degrees and back resting on the floor. But the trend is towards those limit and following that direction every time, each and everyone stretches a little more.

Maria comes from the South Tyrol, the Austrian side. This sweet and sour salad is for her.
Before giving the recipe, as always, let’s look into the ingredients, flipping through the pages of Dieta e salute con gli alimenti vegetali edizioni Tecniche Nuove.
White and Red cabbage
belong to the family of cruciferous vegetables which are rich in vitamins, minerals, fiber, protein and sugar, with a few lipids. It a pharma food with heating, toning, revitalizing, anti-acid and constructive power
Hazelnut: the seed kernel is rich in unsaturated fats and low in saturated fat, is an ideal food during the cold season: easily digestible, gives energy and heating.
Lemon: It belongs to the family Rutaceae rich in vitamin C which helps the absorption of iron, and is a general tonic for the body, more like a drug than a food.
Time required: 15 minutes
Ingredients for 4 people:

1 apple 200 gr
100 gr of white cabbage
100 gr of red cabbage
40 gr of fresh ginger
30 gr of red onion
20 gr of hazelnuts
the juice of 1 lemon
4 tablespoons extra-virgin olive oil
herbal salt
cress seeds

Thinly slice the red onion, coarsely chop the nuts. Combine both in a small bowl.
Squeeze the lemon. Peel and grate coarsely both fresh ginger that the apple, put them together in a bowl and sprinkle with half of the lemon juice.
Make an emulsion with the remaining lemon juice, salt, herbs and extra-virgin olive oil.
Separately, thinly slice the cabbage white and red cabbage, wash, drain and dry them, put them together in a bowl, add the onion and hazelnuts with the apple with ginger, season with the emulsion and mix with your hands.
Serve on plates and garnish with the cress seeds

Spicy, sweet and even a little tutu pink.

6 commenti alla news “insalata tirolese ai due cappucci

  • 7 gennaio 2013 at 20:36
    Permalink

    mmm che meraviglia questa insalata…la metto nella lista to do…e preparo la lista della spesa 🙂

    Reply
  • 10 gennaio 2013 at 8:34
    Permalink

    adoriamo il cavolo cappuccio viola, per il colore e per il sapore.
    Lo proveremo presto come suggerisci 🙂
    Un po’ in ritardo… buon anno Irene!
    ficoeuva

    Reply
  • 10 gennaio 2013 at 18:54
    Permalink

    Bellissima e…buonissima, da provare…dove hai trovato i semi di crescione?

    Reply
  • 12 gennaio 2013 at 15:19
    Permalink

    La proverò sicuramente, chissà che buona ! Ma dove trovo il crescione in semi? Nei negozi di naturale o nelle erboristerie? Non li ho mai usati…..
    Ciao
    Maurizia

    Reply
  • 13 gennaio 2013 at 15:23
    Permalink

    Ciao a tutti i semi di crescione li ho trovati al naturasì nello scaffale delle spezie, viicino ai semi di sesamo, papavero e di girasole. Penso siano reperibili anche in altri negozi di alimentazione naturale: dove hanno i semi per germogli,lì si trovano anche i semi di crescione.
    un saluto,
    ib

    Reply
  • 15 gennaio 2013 at 13:40
    Permalink

    DICE CHE:

    chiamare sud-tirolese una tirolese può costare un feroce insulto in ostrogoto, a somiglianza col dare del romagnolo ad un emiliano (o vice-versa).

    Cuciniera danzante avvisata…;)

    Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *