Spaghetti di mais al pesto di zucchine e fagiolini


Lo scorso fine settimana Sarzana è stata invasa dal Festival della Mente, un appuntamento ormai rodato, alla nona edizione, con la creatività, la ricerca su dove e come nascano le idee.
E’ stato sorprendente vedere la sala del cinema moderno piena con la gente in piedi per ascoltare Marino Niola che presentava le sue riflessioni: Fra bio e dio. Il cibo tra conoscenza, resistenza e penitenza.
Sono andata alla conferenza di Marino Niola senza sapere cosa aspettarmi. E’ stata una bellissima sorpresa quando ha aperto i lavori parlando del dibattito sulla scelta vegetariana. Recentemente uno studio svedese, riportato dal The Guardian, ha evidenziato che la popolazione è in aumento e se non smettiamo di mangiare carne esauriremo le risorse idriche aprendo la vie a guerre di affamati e assetati. L’antropologo napoletano ha messo in evidenza che l’esigenza di un’abbondanza frugale basata su un’alimentazione a base di vegetali è già stata sollevata da Platone, Socrate e ancora prima da Pitagora che tra le tante tabelline che ha lasciato ce n’è anche una che prevede lo schema alimentare a base di pane, miele a colazione, legumi cereali e erbe negli altri pasti. Il filo del discorso si è srotolato su temi sempre più ampi ed interconnessi come la percezione del corpo, la separazione tra soggetto oggetto, uomo e natura, contemporaneità e tradizione, esistenza e storia. Per evitare di riportare in modo improprio le sue argomentazioni vi invito a leggere il suo ultimo libro Miti d’oggi edizione Bompiani in cui sono riportate queste e molte altre riflessioni. All’umanità filtrata dalla lente antropologica dedico questo piatto completo che contiene alimenti preziosi.
Eccone alcune specifiche tratte dal libro di Alessandro Formenti e Cristina Mazzi Dieta e salute con gli alimenti vegetali Tecniche Nuove edizioni

Zucchine: è una cucurbitacea come la zucca, molto ricca di acqua può considerarsi una verdura rifrescante e reidratante.
Fagiolini: appartiene a pieno titolo alle leguminose quindi fornisce una riserva di proteine vegetali, ricca di fibre e senza bisogno di ammollo, inoltre i “fili” dei fagiolini contengono una sostanza inositolo che regolarizza il metabolismo dei lipidi e del colesterolo. Lo inositolo ha anche proprietà cardio-toniche.
Limone è un agrume ricchissimo di vitamina C che favorisce l’assorbimento del ferro, regolarizza il tasso di ed è un tonico generale per il corpo


Tempo occorrente: 20 minuti
Ingredienti per 4 persone:
300 gr di spaghetti di mais
160 gr di fagiolini
300 gr di zucchine
2 rametti di rosmarino
1 spicchio d’aglio
2 foglie di alloro
4 cucchiai d’olio extra-vergine d’oliva
il succo di un limone
sale fino marino integrale
semi di sesamo

Mondare, lavare e tagliare a losanghe i fagiolini.
Mondare, lavare e affettare sottilmente le zucchine.
Mettere a bollire una pentola d’acqua.
In una padella far soffriggere 2 cucchiai d’olio, lo spicchio d’aglio, l’alloro e il rosmarino. Aggiungere le zucchine e soffriggere per 6 minuti. Togliere gli aromi e frullare le zucchine in un mixer con 2 cucchiai d’olio, il sale, e il succo di limone. Tenere da parte la salsa.
Quando l’acqua raggiunge l’ebollizione aggiungere i cornetti e gli spaghetti. Cuocere 9 minuti. Scolare, condire con la salsa alle zucchine e decorare con semi di sesamo.


Illuminazione sulla via di Sarzana.

Last weekend in Sarzana took place Festival Mind, at its ninth edition, to discover through creativity and research where and how ideas appears.
It ‘was amazing to see modern cinema full with people standing to listen Marino Niola who presented his lecture .
I didn’t have an idea what
Marino Niola’s point of you could be. It ‘was a wonderful surprise when he opened the meeting talking about the vegetarianism. Recently, a Swedish study, reported by The Guardian, showed that the population is increasing and if we don’ t stop eating meat, we will run out of the water, which will be a very good reason to begin wars of hunger and thirst. The anthropologist Neapolitan promoted an abundance frugal attitude, based on a diet of vegetables. This question has already been raised before by Plato, Socrates and Pythagoras, who left us also an eating pattern of bread and honey for breakfast, cereals legumes and herbs in the other meals. The lecture went on with themes increasingly large and interconnected as the perception of the body, the separation between subject object, man and nature, modernity and tradition, existence and history. In order to avoid reporting improperly his arguments I invite you to read his latest book Mythologies edition Bompiani that shows these and many other reflections. This pasta is for Marino Niola. Some ingredients have peculiar features that we can find in the book by Alessandro Formenti and Cristina Mazzi Diet and health with food vegetable .

Zucchini: it is a gourd like pumpkin, rich in water can be considered a vegetable refreshing and moisturizing.
Green beans: it is a legume therefore they provide a reserve of vegetable protein, rich in fiber and no need to soak, also the “strands” of the beans contain a substance, inositol, that regulates the metabolism of lipids and cholesterol. The inositol also has cardio-tonic properties.
Lemon is a citrus fruit rich in vitamin C which helps the absorption of iron, regulates the rate cholesterol and is a tonic for the body

Time required: 20 minutes
Ingredients for 4 people:
300 gr of spaghetti corn
160 gr of green beans
300 gra of zucchini
2 sprigs of rosemary
1 clove of garlic
2 bay leaves
4 tablespoons extra-virgin olive oil
the juice of one lemon
whole sea salt
sesame seeds

Clean, wash and cut into diamond shapes beans.
Clean, wash and thinly slice the zucchini.
Boil a pot of water.
In a skillet, saute 2 tablespoons of olive oil, the garlic, bay leaf and rosemary. Add the zucchini and saute for 6 minutes. Remove the spices and blend the zucchini in a blender with 2 tablespoons of olive oil, salt, and lemon juice. Keep aside the sauce.
When the water reaches the boil, add the spaghetti and green bean. Bake 9 minutes. Drain, drizzle with the sauce with zucchini and garnish with sesame seeds.


Illuminations on the road to Sarzana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *