Riso e bietole

Come forse è già chiaro, abbiamo un debole per la Riserva San Massimo, che produce un carnaroli unico, in un contesto incontaminato e aperto a tutti quelli che lo vogliono visitare. La prossima settimana la Riserva San Massimo sarà presente a Identità Golose: Un motivo in più per andarci.

Noi ci andremo anche perchè durante questa edizione Identità Golose inaugura una sezione che si chiama Identità Naturali domenica 5 febbraio.

Sala Blu 2 – Identità Naturali: se le conosci, le ami
ore 10.30 Pietro Leemann, ecologia alimentare
ore 11.30 Simone Salvini, e il seme fu: tutto nasce dai semi
ore 12.30 Pietro Zito e la cottura sulla terra
 ore 13.30 pausa
ore 14.30 Enrico Crippa
ore 15.30 Piergiorgio e Luca Parini
ore 16.30 Peeter Pihel, radici spartane
ore 17.30 Christian Puglisi

Tempo occorrente: 30 minuti

Ingredienti per 4 persone:

300 gr di carnaroli Riserva San Massimo

200 gr di bietole

1 cipollotto

1 carota

1 gambo di sedano

1 spicchio d’aglio

40 gr di mandorle tritate

5 grani di pepe bianco

2 chiodi di garofano

2 bacche di ginepro

2 foglie d’alloro

1 rametto di rosmarino

1 foglia di salvia

sale fino marino integrale

sale grosso marino integrale

2 cucchiai d’olio extra-vergine d’oliva

Preparare un brodo di verdura: mondare e lavare il cipollotto, carota, gambo di sedano. Sbucciare lo spicchio d’aglio e steccarlo con 2 chiodi di garofano. Mettere a freddo 2 litri d’acqua con l’aglio steccato, le bacche di ginepro, 1 foglia d’alloro, la carota, il gambo di sedano e il bianco del cipollotto. Far cuocere. Intanto mondare e lavare le bietole, separando le foglie dai gambi. Tagliare sottilmente i gambi e il verde del cipollotto. Preparare un soffritto: scaldare un cucchiaio d’olio con rosmarino, l’altra foglia d’alloro, la salvia, salare, aggiungere il verde del cipollotto e i gambi di bietola tritati. Togliere rosmarino, alloro e salvia, unire il riso. Iniziare a bagnare con il brodo di verdura, due mestoli per volta, per 15 minuti, fino ad utilizare una quantità di brodo tripla rispetto al volume del riso.

Una volta trascorsi i 15 minuti affettare finemente al coltello le foglie delle bietole, unirle al riso con un cucchiaio d’olio crudo e pepe macinato al momento. Rimescolare bene. Lasciare mantecare per 5 minuti. Servire cosparso di mandorle tritate.

Buon Verde appetito!! Domenica 5.02 ci trovate in sala Blu 2 a Identità Golose. Naturalmente….

6 commenti alla news “Riso e bietole

  • 29 gennaio 2012 at 11:26
    Permalink

    il riso che passione !!!
    e se è della Riserva San Massimo ancor di più !!

    Reply
  • 29 gennaio 2012 at 13:04
    Permalink

    invidia invidia invidia…arriverà il giorno in cui riuscirò a venire a visitare Identità Golose?? 🙂

    Reply
  • 30 gennaio 2012 at 10:25
    Permalink

    vedere questa ricetta rientrando da londra e’ una delizia per gli occhi e per il palato! w il riso!!!
    mi dovrai far provare quello della Riserva ….

    Reply
  • 30 gennaio 2012 at 22:51
    Permalink

    farei volentieri un giro con te a identità golose!
    bella foto per il risotto, brava!

    Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *