Ma i Mercati della Terra?

La figlia di 20 mesi di una mia amica è stata a Lanzarote la prima settimana di gennaio. Si è molto divertita e se ne ricorda ancora oggi che è tornata in città. L’altra mattina, svegliandosi, a sua madre ha chiesto “Mamma, ma la sabbia?”.

Che belli i bambini che si pongono delle domande. Dovremmo imparare da loro.

Quando Milano ha deciso di cambiare amministrazione un fitto movimento di associazioni che sostengono l’alimentazione biologica ha sostenuto le nuove forze, tra questi i GAS e i Mercati della Terra. Il vento è cambiato e il sindaco pure. Ora però i Mercati della Terra di Milano sembrano aver perso la loro fissa dimora in Largo Marinai d’Italia. Oggi avrebbe dovuto svolgersi l’edizione di gennaio ma non si è trovata la sede.

Ci spiace. Molto. Con fiducia in una doppia edizione e Febbraio riportiamo la newsletter che ha comunicato il mancato appuntamento.

Cari amici del Mercato della Terra di Milano,

scriviamo questa mail per informarvi che a gennaio il Mercato della Terra si fermerà e l’edizione prevista per il 21 in Largo Marinai d’Italia non avrà luogo.

Come ben sapete, negli ultimi mesi sono state sollevate dall’amministrazione comunale una serie di riserve circa l’allocazione utilizzata dal Mercato della Terra di Milano in questi ultimi due anni. Ciò ha determinato l’inizio di un confronto con gli attuali amministratori volto a trovare una soluzione condivisa per un progetto che in questo periodo di attività, ha avuto modo di dimostrare la propria validità culturale e sociale anche attraverso l’ampio successo riscontrato tra i cittadini milanesi.

Restiamo convinti che questo confronto, possa determinare una soluzione rapida che abbia carattere definitivo e di stabilità.

Grazie a tutti per l’attenzione, a presto. Lo Staff del Mercato della Terra di Milan

Detto con il dono della sintesi noi rivogliamo i Mercati della Terra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.