Happy Opening a Casa Vischi

Oggi apre le sue porte Casa Vischi, il primo edificio del Piemonte certificato Casa Clima A+.   

Un antico cascinale a Pinerolo che è stato ristrutturato secondo un progetto classificato al terzo posto nel concorso del 2007 della Regione Piemonte “Interventi dimostrativi in materia energetico ambientale”.

L’intervento è stato sviluppato con un’attenzione particolare anche al paesaggio circostante , conservando i tratti caratteristici dell’edificio e valorizzando la storicità del tipico rustico piemontese: 3 edifici di cui 2 potranno essere vissuti come casa-vacanza.

All’interno di Casa Vischi gli ospiti saranno guidati in un percorso informativo sul risparmio energetico per trasformare l’immobile in una vera e propria “vetrina abitata”, nella struttura saranno esposti fino al 2014 complementi d’arredo di design pensati in chiave eco-sostenibile, la selezione degli oggetti esposti avverrà periodicamente tramite un context sponsorizzato da Edilcantiere.

A Pinerolo, in occasione dell’apertura di Casa Vischi, si è tenuto un convegno  sui temi del risparmio energetico ed della riqualificazione edilizia, dell’eco-design e del  nuovo bando della Regione piemonte “Edifici a energia quasi zero”.

 Anche i piatti proposti durante questa giornata rispettano la filosofia del luogo: ai fornelli Tommaso Fara che con Lisa di Ecocucina ha scritto Cucina a impatto (quasi) zero, edizioni Gribaudo, in collaborazione con Christian Milione di Gli Zappatori.

Ci farei un giretto a impatto (quasi) zero.

2 commenti alla news “Happy Opening a Casa Vischi

  • 14 settembre 2011 at 20:56
    Permalink

    Sono affascinata e, nello stesso tempo, impaurita da queste iniziative e vi spiego perchè. Sono affascinata perchè ammiro lo sforzo di trasformare la casa, opera dell’uomo, in uno strumento di esaltazione della natura, opera di Dio o, per i non credenti, frutto dell’evoluzione della terra. La creazione non è ancora finita, i terremoti ci dicono semplicemente che l’interno della terra non è ancora completatato, che il nucleo del nostro pianeta è ancora ardente, molle, instabile, in formazione. Per questo il tentativo di rispondere alle mutazioni della terra con un progetto ecosostenibile è bellissimo, ma anche inquietante. Sembra che l’uomo voglia dire: io ti ho capito natura, so come starti dietro, come assecondarti, come rispondere con la tecnica ai tuoi quotidiani mutamenti ai tuoi continui cambiamenti di rotta. Certo il risparmio energetico, l’uso di materiali ecologici, le soluzioni geniali sono quanto di meglio possiamo aspettarci, ma nello stesso tempo, come dicevo all’inizio, mi impauriscono perchè sono così belle e geniali e insieme così difficili da diffondere nel mondo “normale”. Ancora una volta la genialità dell’uomo cerca una soluzione ai problemi energetici, al mantenimento dell’ambiente, all’inquinamento generalizzato creando isole di benessere alternative allo sfascio generale. Questo è bellissimo e io non posso che dirvi: “BRAVI”, ma nello stesso momento penso a quanti pochi esseri umani potranno usufruire di queste meravigliose soluzioni. E’ comunque un segno e io spero veramente di poter un giorno soggiornare in questa bellissima casa, ma non potevo non dire quello che ho nel cuore. Grazie dell’attenzione. Cordiali saluti Roberta Libero Montagnana (pd)

    Reply
  • 23 maggio 2012 at 5:54
    Permalink

    Denise, I just read your reply about chickens on a food blog and I want to know where/from whom you buy your eggs! I also live in South Florida (Boca Raton) and I can’t find anoyne who sells humane/healthy eggs. I’ve been vegan for years, but lately, I am craving eggs, and I would eat a few now and then if only I could be sure they came from happy, healthy chickens. PLEASE let me know where you get yours! Thank you so much!!!~ Mia

    Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *