Insalata alla vinaigrette di lamponi e semi di senape

Tempo occorrente: 10 minuti

Ingredienti per 4 persone:

300 gr di insalata mista

10 lamponi

6 foglie di menta

30 gr di mandorle sfilettate

100 gr di mais sotto vetro

1 cucchiaino di semi di senape

2 cucchiai d’olio extra-vergine d’oliva

Sale fino marino integrale

Succo di mezzo limone

Lavare l’insalata, spezzarla con le mani, asciugarla. Scolare il mais, lavarlo e scolarlo bene. In una zuppiera mescolare tutte le verdure con la menta e 6 lamponi. In una scodella fare una vinaigrette con i lamponi, il succo del limone, il sale, l’olio. Mescolare bene e condire l’insalata insieme alle mandorle sfilettate.

Prima di tutto oggi si va a trovare Anish Kapoor.

9 commenti alla news “Insalata alla vinaigrette di lamponi e semi di senape

  • 26 giugno 2011 at 15:48
    Permalink

    bellissima foto… grande irene!

    Reply
  • 26 giugno 2011 at 16:43
    Permalink

    sulle insalate, visto il mio nick name , non posso non lasciare il mio commento…. è bellissima e provumata! ire hai svoltato la mia serata!!!!!!!!!!!!!!1

    Reply
  • 26 giugno 2011 at 18:23
    Permalink

    @Anna: se lo dice la mia super foto maestra mi gaso ahhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhh!
    @valerianaimpazzita: son orgogliosa di svoltarti la serata! Anche se la festa di compleanno a Maccarese, farà diverso e mi spiace un sacco di non esserci. Care S.P.Q.R Amiche divertitevi anche per me. Bacio. ib

    Reply
  • 29 giugno 2011 at 6:37
    Permalink

    Questa insalata è GIOIA allo stato puro! 😉
    Com’è stata la mostra di Anish Kapoor? E’ in agenda anche per me, prossimamente!
    Ti ho scritto un messaggio privatamente, buona giornata e presto, carissima!
    Francesca

    Reply
  • 29 giugno 2011 at 20:07
    Permalink

    @Francesca: Grazie per l’entusiasmo, la gioia difficilmente resta confinata ai bordi di un piatto, per cui se riesci a metterla lì ci son ottime possibilità che si diffonda anche oltre.
    Anish Kapoor riesce ad arrivarti nello stomaco e a farti perdere il senso dell’orientamento come sempre. L’unico neo: la scultura più imponente aveva il braccio meccanico rotto. Peccato. Ma merita di essere vista comunque. Fammi sapere se ti è piaciuta.

    Reply
  • 9 luglio 2011 at 17:31
    Permalink

    DICE CHE:

    CI PIACE ! 🙂

    Quando vieni a prelevare l’aceto mio a km zero?

    Reply
  • 9 luglio 2011 at 19:16
    Permalink

    @farmacista goloso: sogno o son desta???? il farmacista goloso ha detto Sì, senza se e senza ma. Mo’ lo segno: Grande giorno!!
    Urge summit!!! ho ancora la tua grammatica tedesca propedeutica al digiuno.
    Bacio. ib

    Reply
  • 19 luglio 2011 at 15:41
    Permalink

    DICE CHE:

    davanti a simile sinfonia di colori come dire… ma ?
    Unica riserva… il “becchime”, son gusti però.

    E usare qualche petalo di calendula, per dare colore dorato, come visto fare a uno chef sud-tirolese? 😉 Qui è alta scuola, comunque…

    Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *