Dolcetti di mele

dolcetti-di-mele1Tempo occorrente 20 minuti di preparazione – 25 minuti di cottura

Ingredienti per 4 persone

100 gr di farine miste (kamut, avena etc…)

70 gr di olio di semi

20 gr di uvetta

40 gr di miele

40 gr di pinoli

20 gr di mandorle

2 mele gialle

Cannella e chiodo di garofano in polvere

1 punta di cremor tartaro

Acqua tiepida

Mettere a bagno le uvette in un po’ di acqua tiepida. Tagliare grossolanamente le mandorle. Sbucciare le mele e grattugiarle nella trafila solitamente utilizzata per le carote.

Scolare le uvette ed asciugarle.

Mescolare le farine, il cremor tartaro, il miele, l’olio, la frutta secca, le mele, l’uvetta, le spezie, aggiungere tanta acqua tiepida da ottenere una pasta liscia ed omogenea, simile alla consistenza del lobo dell’orecchio. Infornare in una tortiera da 18 cm foderata con carta forno oppure in stampini mono-porzione in silicone.

Cannella, chiodi di garofano, mele… buono!!!!!! Questi vengono dalla signora del IV° piano… quella che mi lascia andare sul letto per intenderci. Ha i capelli tirati sù, sempre vaporosi perchè va in bici. Legge tanto, dorme poco. In casa sua ci sono pile colorate di qualunque cosa perchè ricicla, ri-inventa, ri-decora. Sa tutto sul come e perchè migliorare le cose per la nostra scala. Quando è arrivata Irene l’ha un pò adottata. Soprattutto dopo che, con la sua prima lavatrice, ha allagato tutti i gradini fino al piano terra.

La tiene d’occhio: la invita per l’aperitivo e le dà le ricette.

“Filippa giù dalla tavola!”

Ecco per una volta che potevo mangiare qualcosa…. vado a ripassare le tabelline con le bambine. Meglio.

3 commenti alla news “Dolcetti di mele

  • 23 ottobre 2008 at 19:00
    Permalink

    Ciao Melandro,
    Forse hai ragione anche se molto è dovuto alla photo: la prima in digitale da me scattata. Comunque vai a vedere cosa ne pensa Filippa dell’abbrustolito… nella prossima ricetta! A presto. Ti aspettiamo. Un saluto, ib

    Reply
  • 25 ottobre 2008 at 10:00
    Permalink

    saranno anche finto abbrustoliti ma io me ne mangerei volentieri uno…. anche due! ho paura che stasera proverò a farli ma è la stessa cosa se uso l’olio di oliva?

    Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *